Squadra speciale minestrina in brodo. Operazione Portofino di Roberto Centazzo

7508758

Titolo: Squadra speciale minestrina in brodo. Operazione Portofino

Autore: Roberto Centazzo

Casa Editrice: TEA editore

Anno di edizione: 19 gennaio 2017

Pagine: 252

Prezzo: 14,00 euro

Autore della recensione: Silvia Menini (tratto da MRS)

Uno dei migliori libri che abbia letto ultimamente. Scorre via veloce, troppo… è ironico, divertente, c’è un pizzico di mistero e parla anche di famiglia, amore, vita. Insomma… di cos’altro avete bisogno per convincervi che questo libro vi farà passare delle ore indimenticabili e che ne vale veramente la pena?

L’ex sostituto commissario e vice dirigente della Squadra mobile, Ferruccio Pammattone, l’ex sovrintendente della Scientifica, Eugenio Mignogna, e Luc Santoro, già assistente capo all’Immigrazione, sono rimasti in contatto tra di loro anche dopo essere andati in pensione.

Ma chi ha detto che, anche se in pensione, non ci si possa rendere utili invece che abbandonarsi alla nullafacenza e alla depressione?

Tutti e tre avrebbero in effetti una vita privata di tutto rispetto. Pammattone ha una nuova compagna, Yasmina, che vorrebbe finalmente godersi la vita. Mignogna sogna di comprarsi un furgone per vendere panini con la porchetta e andare in giro per fiere e stare in mezzo alla gente. Santoro, invece, ha tre figlie, avute da tre donne diverse. L’ultima si sta per sposare con un uomo che si chiama Ibra Rakid, marocchino.

Tutti e tre, però, sono ben decisi a non darla vinta ai delinquenti e sono pronti a tutto pur di tornare sul campo. Proprio per questo motivo hanno dato vita alla “Squadra speciale Minestrina in brodo” e aiutano i loro ex colleghi alla Questura di Genova nel risolvere quei crimini che, per mancanza di tempo e risorse, rimarrebbero irrisolti.

Quando i furti di auto di lusso, che richiamano stranamente a un vecchio caso schedato anni prima, riprendono, il nuovo commissario Lugano non sa che pesci pigliare e si affida alla buona volontà di Pammattone, che richiama all’ordine anche i suoi amici. I tre, in arte Semolino, Kukident e Maalox, iniziano così le indagini che li porteranno a una serie di pedinamenti, intercettazioni ed “estenuanti” passeggiate sul lungomare di Portofino, fiere di paese, gite a Saint- Tropez per tenere d’occhio la famigerata organizzazione criminale.

k2479982

Abbinamento (Sommelier Silvia Menini)

In abbinamento a questo divertentissimo libro ho scelto un vino bianco, che esprime la forza del territorio che vede come investigatori (poco) improvvisati i nostri tre protagonisti.

Azienda: Bisson

Vino: Marea

Tipologia: Bianco

Denominazione: Cinque terre DOC

Vitigni: Bosco 60%, Vermentino ed Albarola 40%

Temperatura di servizio: 10°

Titolo alcolometrico: 12,4°

 

Alla vista: Colore giallo paglierino, con riflessi dorati.

Al naso: Profumo molto intenso, con netti sentori di salmastro, flora marina e ricci di mare continua con sentori di erica, ginestra e cespugli selvatici.

In bocca: Al sapore esplode il suo grande carattere e lo spessore raro per un vino bianco.

Abbinamento: Si accosta a piatti di pesce dal sapore deciso.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...