Ally nella tempesta di Lucinda Riley

65779e-QDSLY9A6

Titolo: Ally nella tempesta

Autore: Lucinda Riley

Casa Editrice: Giunti

Anno di edizione: 2016

Prezzo: 12,90 euro

Autore della recensione: Silvia Menini (recensione tratta da MRS)

Un altro magnifico romanzo di Lucinda Riley della saga “Le sette sorelle”. L’avevo atteso con ansia perché speravo che il mistero del primo libro si potesse finalmente risolvere e invece sembra quasi infittirsi ancora di più, aumentando così la trepidazione con cui aspettare la prossima uscita.

Nel primo romanzo “Le sette sorelle” avevamo visto Maia, la primogenita, alle prese con la notizia della morte del padre adottivo e il ricongiungimento di tutte le sorelle per commemorare quel padre straordinario che si era preso cura di loro. Ciascuna aveva ricevuto degli indizi per scoprire le proprie origini ma avevamo seguito solo Maia nel suo percorso che l’ha portata in Brasile.

Ma le altre sorelle?

Questo romanzo è dedicato ad Ally, dal temperamento determinato e amante del mare, ma certamente non si aspetta la tempesta che arriverà a stravolgere la sua vita e la vedrà posta di fronte a delle scelte importanti. Tutto inizia con la notizia della morte del padre e, oltre allo shock iniziale, deve combattere anche con il senso di colpa che la attanaglia. Infatti Ally, al momento della morte del padre, era in barca con Theo, conosciuto da poco, e con il quale, fin dal primo attimo, ha capito che aveva molto da condividere. Il loro amore per la vela li porta presto a essere non solo compagni di avventura, ma anche di vita e si innamorano perdutamente l’uno dell’altra, iniziando così una relazione intensa e piena di passione e amore. Ma la vita, si sa, spesso ci mette a dura prova e Ally è costretta a rimettersi in gioco un’altra volta. Una di troppo. Presa dalla disperazione e dal senso di perdita che non riesce a colmare, decide di mettersi in viaggio alla ricerca delle proprie origini. Eccola quindi in Norvegia, alle prese con un passato tutto da scoprire e con il suo primo vero amore: la musica.

La narrazione ci trasporta quindi nel passato, alla vita di Anna Landvik, una cantante d’opera norvegese che nella seconda metà dell’Ottocento divenne la musa del compositore Edvard Grieg. Una storia che supera i secoli e che servirà ad Ally per capire qualcosa di più di se stessa. Solo così potrà proseguire serena la propria esistenza.

Ora non ci resta che rimanere in attesa del prossimo libro e della storia di una delle sorelle mancanti!

 k2479982

Abbinamento (Sommelier Antonio Freda)

Quante volte nella vita ci siamo messi in gioco? A volte è capitato per colpa di fattori esterni, a volte per un desiderio personale di chiedere qualcosa di più alla vita che ci siamo confezionati. Accade quindi che anche nel regno aristocratico e austero del Barolo e del Barbaresco ci siano sempre più produttori che decidano di lanciarsi nell’avventura di produrre bollicine con uve nebbiolo. Lo spumante proposto è uno dei migliori esempi di questa tendenza.

Azienda: Parusso

Vino: Parusso Metodo Classico

Tipologia: Spumante Brut

Annata: 2011

Vitigno: Nebbiolo

Grado alcolico: 12,5%

Temperatura di servizio:

Esame visivo: colore rosato luminoso buccia di cipolla.

Esame olfattivo: profumo intenso, prevalentemente fruttato (fragola e albicocca), accompagnato da note fragranti.

Esame gusto-olfattivo: impatto avvolgente in bocca, il tannino del nebbiolo non è aggressivo ma si fa sentire, contribuendo a un finale lungo e asciutto.

Abbinamento: aperitivi, risotti, piatti di pesce anche elaborati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...