L’assassino, il prete, il portiere di Jonas Jonasson

untitled

Titolo: L’assassino, il prete, il portiere

Autore: Jonas Jonasson

Casa Editrice: Bompiani

Anno di edizione: 2015

Prezzo: 20,00 euro

Autore della recensione: Silvia Menini (recensione tratta da MRS)

Dopo due romanzi che ci hanno incantato, ecco che Jonas Jonasson torna in libreria con un romanzo che forse non è proprio all’altezza dei due precedenti, ma è sicuramente una piacevole lettura che diverte e ci porta in un mondo talmente surreale e dai risvolti imprevedibili da sembrare quasi vero.

Come dice il titolo, i protagonisti di questa commedia sono un portiere d’albergo… o meglio… di un ex bordello trasformato per necessità in un albergo a una stella, un prete donna che fondamentalmente non crede a nulla, tantomeno a Dio, e un assassino che, dopo aver scontato varie condanne in galera, ne è finalmente uscito e deve capire cosa fare della propria vita.

I tre si incontrano per caso proprio nell’albergo di Per Persson il quale sta conducendo la sua triste esistenza di portiere rimpiangendo i soldi dissipati da suo nonno e ormai rassegnato al fatto che nulla mai nella sua vita cambierà. Ma sarà proprio l’incontro con Johanna Kjellander e Johan Andersson, conosciuto da tutti come Anders l’Assassino, a dare una svolta alla sua vita.

Un po’ aiutato dal prete donna, infatti, capisce ben presto le potenzialità della loro alquanto assurda amicizia con Anders e i due cercheranno di trarne più vantaggi possibile. Il primo passo è proprio quello di mettersi in società con lui per sfruttare le loro capacità organizzative e la sua alquanto discutibile dote di passare dagli assassinii veri e propri a delle più semplici fratture d’ossa su commissione. E il guadagno non è indifferente!

Certo non avevano messo in conto però l’avvicinamento di Anders l’Assassino a Dio… e così il prete e il portiere si vedono costretti al piano B: farsi pagare anticipatamente da alcuni committenti e scappare con il bottino, lasciando Anders l’Assassino al suo destino. Peccato però che Dio abbia altro in programma per loro e si ritrovano con Anders alle costole, mosso dalla sola volontà di devolvere in beneficienza i soldi che ha guadagnato con i suoi gesti malavitosi.

Che faranno ora il prete e il portiere per salvaguardare il denaro accumulato e assicurarsi così una vita dignitosa?

Un libro divertente, che mette allegria e permette di immergersi in un mondo surreale e fantasioso, che allieta con la sua follia. Un romanzo irriverente e ironico da non perdere!

 k2479982

Abbinamento (Sommelier Silvia Menini)

Per questo libro ho pensato subito al Verdicchio, un vitigno eclettico proprio come Anders l’Assassino, che si adatta a varie attività “lavorative” e non per questo perde la sua nota caratteristica. Il Verdicchio infatti è dotato di spiccata acidità e si adatta ad essere consumato fresco, di pronta beva, o può essere sottoposto a più lunghi affinamenti dando vita a vini strutturati e longevi e talvolta si presta alla vinificazione come spumante e passito. Insomma: un vitigno e mille sfacettature.

Azienda: Azienda Vitivinicola Casaleta

Vino: La posta – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC

Tipologia: Bianco

Vitigno: Verdicchio dei Castelli di Jesi 100% da vecchi biotipi

Grado alcolico: 12,5%

Temperatura di servizio: 10°

Esame visivo: Giallo paglierino con riflessi verdognoli

Esame olfattivo: I profumi variano dalla frutta fresca, pesca, albicocca, mela verde e agrume, ai fiori bianchi

Esame gusto-olfattivo: Fresco e delicato, con aromi sapidi e minerali

Abbinamento: E’ un vino da tutto pasto grazie alla sua struttura e persistenza gusto-olfattiva. Trova il giusto abbinamento soprattutto con pesce in particolare su antipasti, risotti e cotture alla griglia o gratinate.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...