Un gelato da Carrington di Alexandra Brown

NZO

Titolo: Un gelato da Carrington

Autore: Alexandra Brown

Casa Editrice: Harper Collins

Anno di edizione: 7 luglio 2016

Pagine: 331

Prezzo: 14,90 euro

Autore della recensione: Silvia Menini

Georgie Hart lavora come personal shopper ai grandi magazzini Carrington ma, dopo che un reality televisivo l’ha resa famosa, la sua vita ha ricevuto una svolta non indifferente, rendendola praticamente perfetta. Soprattutto da quando è fidanzata con Tom, l’uomo dei suoi sogni nonché proprietario di Carrington stesso. In più, dopo anni di distacco, è riuscita a riavvicinarsi al padre e a instaurare un rapporto anche con Nancy, la sua compagna.

A Mulberry-on-Sea sono tutti in fermento. Insieme all’estate, è arrivata anche l’ora di ospitare una regata importantissima (e il festival a essa collegato) che porterà prestigio alla città. Quale miglior occasione per esaltare il prestigio anche di Carrington e supportare così il fidanzato che sta cercando di esportarla anche in altre location?

Le idee certamente non le mancano e ha organizzato tutto alla perfezione. Mancano solamente gli ultimi accorgimenti e il tenere sotto controllo gli imprevisti. Quando però le arriva l’offerta di andare a New York per qualche settimana per creare una linea di borse che porterà il suo nome, non si sente di rifiutare l’occasione di una vita. In più il rientro è programmato proprio in tempo per la regata e le sue fidate aiutanti hanno tutto sotto controllo. Cosa mai potrà andare storto?

Domanda retorica, ovviamente, perché nulla andrà per il verso giusto e gli imprevisti si accumuleranno uno dopo l’altro, fino a creare una fitta rete di fraintendimenti e di situazioni imbarazzanti da cui deve divincolarsi senza creare ulteriori danni.

Il padre e la matrigna decideranno di partire all’avventura con il “nuovo” camper per girare l’Europa, eclissando il problema “angina” che affligge il padre e che dovrebbe vederlo un po’ più con i piedi per terra; la migliore amica si fa venire una crisi di nervi; l’organizzazione della regata sembra procedere per il verso giusto ma gli imprevisti dell’ultimo minuto non si possono certo prevedere… Insomma, il divertimento è garantito leggendo questo romanzo, scritto in tono leggero, brioso e assolutamente da non perdere.

k2479982

Abbinamento (Sommelier Silvia Menini)

Ad un romanzo così divertente e spiritoso, abbiniamo delle bollicine Rosè che si adatta perfettamente alla leggerezza del testo ma che inebria col suo profumo e la sua complessità sia olfattiva che gustativa.

Azienda: Ca’ dei Frati

Vino: Rosè Cuvèe dei Frati

Denominazione: Brut Spumante di Qualità Metodo Classico

Zona: Desenzano del Garda

Tipologia: Rosè

Vitigno: Groppello, Marzemino, Sangiovese e Barbera

Gradazione: 13%

Temperatura di servizio: 8-10°

 

Vista: Perlage fine e il colore di un rosa antico

Olfatto: Estremamente elegante con note saline che lasciano spazio a sentori di piccoli frutti rossi e di petalo di rosa.

Gusto: Al palato è piacevole e gustoso, si ritrovano i sapori fruttai e si riconferma tutta l’eleganza. La bollicina è delicata e carezzevole, la sensazione salina e la freschezza evidenziano la facilità di beva di questo spumante.

Abbinamenti: Adatto all’aperitivo e riesce a gestire con maestria l’intero pasto. Indicato con piatti a base di pesce anche con preparazioni elaborate.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...