Il tuo anno perfetto inizia da qui di Charlotte Lucas

9788811673163_0_0_0_75

Titolo: Il tuo anno perfetto inizia da qui

Autore: Charlotte Lucas

Casa Editrice: Garzanti

Anno di edizione: 5 ottobre 2017

Pagine: 250

Prezzo: 17,60 euro

Autore della recensione: Silvia Menini

Il nuovo anno è ormai alle porte e questo libro è sicuramente il giusto incentivo ad affrontarlo con uno spirito diverso e un occhio di riguardo a ciò che dobbiamo fare e ciò che invece vorremmo veramente fare, per cogliere ogni attimo di questa vita che ci sembra lunga ma che, in fin dei conti, passa in un battibaleno.

Jonathan è rimasto intrappolato in una vita fatta di rimorsi e perlopiù segnata da scelte non sue.

Viene spinto avanti da rituali che gli permettono di passare le giornate in un vago senso di tranquillità ma che non lo rendono veramente felice. Il primo giorno dell’anno, durante la sua consueta corsa mattutina, trova un’agenda appoggiata alla sua bicicletta con già scritti tutti i futuri appuntamenti per il prossimo anno. Da una prima occhiata, si accorge che sono cose che lui mai e poi mai avrebbe pensato di fare: camminare a piedi nudi nell’erba, dormire sotto le stelle, svegliarsi all’alba per ammirare il sorgere del sole. E così per i 365 giorni dell’anno a venire. Ma di chi sarà mai quell’agenda? E perché la calligrafia con cui è stata scritta assomiglia in maniera così certosina a quella della madre che lo ha abbandonato quando era un adolescente?

Decide di ritrovare il legittimo proprietario di quell’agenda perché, lasciarla all’ufficio “oggetti smarriti” non è proprio il caso, chissà nelle mani di chi finirebbe. E così va al primo appuntamento, nella speranza di incontrare il proprietario e rimettere in mani sicure il caro oggetto. Qui però non si presenta nessuno e lui di ritrova a confrontarsi con un personaggio a dir poco bizzarro che però gli insegnerà una importante lezione di vita. Forse il destino non ha poi scelto a caso il nuovo destinatario di quell’agenda, forse, per lui, può essere una importante prova che, se superata, gli può stravolgere la vita e aprirlo ad avvenimenti che mai avrebbe pensato.

Da questo momento Jonathan deciderà di seguire alla lettera ciò che l’agenda gli suggerisce giorno per giorno e inizierà così ad apprezzare anche le piccole cose che, fino a quel momento, aveva dato per scontato e anche un po’ sottovalutato. Questo gli permetterà di vivere nuove avventure e ad aprire il cuore e la mente a nuove sensazioni ed emozioni. Questo sarà solo uno dei regali che l’agenda gli farà, perché la mano che l’ha scritta aveva una motivazione importante: donare al proprio amato la consapevolezza che la vita va vissuta partendo dalle piccole cose e che proprio questa è troppo breve per lasciare che ci schiacci con le difficoltà a cui inevitabilmente si va incontro.

Un personaggio quasi paranoico, che si da delle regole per non perdere il controllo della propria vita: far presente al giornale locale tutti gli errori grammaticali che pubblicano, mai carboidrati dopo le 18, corsa e bicicletta ogni mattina per mantenere attivo il fisico, ignorare i problemi (e le possibili soluzioni). Una vita che ha già preso una direzione ben precisa, anche se non dà quella soddisfazione che invece dovrebbe. Ma durante lo svolgimento della storia Jonathan riuscirà a mettere da parte le proprie paure per uscire dagli schemi che lui stesso si è prefissato e rischiare anche a costo di affrontare i propri fantasmi del passato.

Hannah, la seconda protagonista di questo strepitoso romanzo, è solare e sempre ottimista, nonostante tutto. Un esempio per tutte noi perché, anche dopo la notizia della malattia del fidanzato, decide di non abbandonarlo e lottare con lui, regalandogli per l’anno nuovo la motivazione a godere di ogni minuto che la vita gli offre senza abbandonare la speranza.

Un romanzo che vi entrerà nel cuore e che vi farà vedere la vita da una prospettiva nettamente diversa e farà capire come la vita, a volte, ha un piano per noi che capiremo solo alla fine e che vale la pena vivere fino alla fine.

k2479982

Abbinamento (Sommelier Silvia Menini)

Per questo abbinamento abbiamo scelto un Riesling della Mosella, per rimanere in territorio tedesco, di grande pregio, particolarmente elegante, minerale e fruttato. Un vino dalla forte personalità e da una spiccata impronta territoriale.

Azienda: Villa Huesgen

Vino: Mosel Trabener Wurzgarten Riesling QBA Trocken “Schieder”

Annata: 2014

Tipologia: Bianco

Denominazione: Mosel QbA

Vitigno: Riesling 100%

Grado alcolico: 11,5%

Temperatura di servizio: 10-12°

 

Colore: Giallo paglierino alla vista.

Profumo: Al naso esplode con sentori spiccatamente fruttati di mela verde, pesca e agrumi, con un leggero sentore erbaceo in sottofondo.

Sapore: Mela croccante e succosa al palato, con un sorso dal corpo medio, di stuzzicante acidità e pulizia. Secco e dal bellissimo equilibrio tra freschezza e sapidità.

Abbinamento: Piacevole e versatile, si abbina bene con frutti di mare, crostacei e piatti di pesce in genere. Ottimo anche con vellutate leggere e delicate, risotti e primi piatti a base di pesce o verdura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...