So tutto di te di Clare Mackintosh

So tutto di te

Titolo: So tutto di te

Autore: Clare Mackintosh

Casa Editrice: DeAgostini

Anno di edizione: 23 gennaio 2018

Pagine: 400

Prezzo: 17,00 euro

Autore della recensione: Silvia Menini

Zoe Walker è una madre quarantenne, divorziata e ogni giorno prende la metropolitana per andare e tornare dal lavoro. Una vita abitudinaria, la sua, che la porta ad assecondare un capo difficile senza troppe prospettive di carriera ma si consola la sera tra le braccia del nuovo fidanzato Simon. Zoe ha due figli: Julian, un ragazzo problematico e ribelle che sembra aver trovato un po’ di pace grazie alla loro vicina di casa Melissa che lo ha assunto come barista in uno dei suoi locali e Katie, che invece fa la cameriera anche se aspira a diventare attrice pur contro il volere della madre che la vorrebbe sistemata con un corso per segretarie.

Un giorno, mentre sfoglia una copia della London Gazette, la sua attenzione viene attratta da un annuncio di una hotline che riporta la foto di una donna che sembra in tutto e per tutto essere lei. Ma come è possibile? Che sia uno scherzo? O forse una coincidenza? Questo, se non altro, è quello che sostengono i suoi familiari ma lei ne è rimasta turbata e non riesce a darsi pace, spinta da un senso di inquietudine sempre crescente. Sebbene il sito internet e il numero di telefono riportati sull’annuncio risultino inesistenti, Zoe continua la sua ricerca e si rivolge alla polizia quando la donna la cui foto era riportata in un annuncio analogo al suo viene ritrovata uccisa. In pochi credono che possa esistere un legame tra l’annuncio e l’omicidio tranne l’agente Kelly Swift, una abile e impulsiva detective in cerca di riscatto.

Un romanzo ricco di suspance, colpi di scena e una tensione che cresce pagina dopo pagina tenendo il lettore incollato fino alla fine.  La trama è ben articolata ma non troppo complessa, la scrittura è scorrevole e MacKintosh ha il potere di conquistare l’attenzione fin dalle prime righe con una semplicità incredibile. I personaggi sono ben delineati e non risulta difficile identificarsi con la protagonista ed esserne legati empaticamente. L’immersione è totalizzante, grazie anche ai diversi punti di vista utilizzati nella narrazione. Un thriller da dieci e lode!

cavalibri

Abbinamento (Sommelier Antonio Freda)

Per assecondare questo thriller dalla facile lettura puntiamo tutto sulla freschezza e bevibilità di un vino portoghese molto apprezzato dai turisti inglesi, da sorseggiare tra una pagina e l’altra del libro al posto della solita birra…

Azienda: Quinta Das Arcas

Vino: Arca Nova Vinho Verde

Tipologia: Bianco leggermente frizzante

Denominazione: Vinho Verde DOC

Vitigni: Loureiro 50%, Arinto 40%, Trajadura 10%

Annata: 2017

Grado alcolico: 10,5%

Temperatura di servizio: 8-10°

 

Vista: lucente, dai riflessi verdolini.

Profumo: inconfondibile mela verde accompagnata da delicate note floreali.

Gusto: fresco e leggero, con una nota minerale nel finale.

Abbinamento: aperitivo e buffet in spiaggia.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...